IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica in regime di scambio sul posto

Gli impianti fotovoltaici connessione a rete hanno la particolarità di lavorare in regime di scambio con la rete elettrica locale. Con un impianto fotovoltaico installato su un tetto, puoi convertire l’energia del sole in energia elettrica che potrai utilizzare per i tuoi consumi, ed immettere nella rete pubblica quella che non utilizzi.

Un impianpolicristallinoto fotovoltaico è composto dai seguenti componenti:Power-One-TRIO-20.0-27.6-TL-OUTD

  • Modulo Fotovoltaico: è costituito dall’insieme di celle fotovoltaiche in silicio, poli o monocristallino a seconda della tecnica di produzione impiegata, unite tra di loro in modo opportuno. Quando la luce del sole colpisce le celle, il silicio comincia a condurre e si genera una tensione tra i contatti metallici delle celle creando cosi una corrente continua.
  • Inverter: la corrente continua generata dalle celle solari non può essere immessa direttamente nella rete elettrica, l’inverter la converte in corrente alternata a 230 volt affinché possa essere utilizzata.

 

 Impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo dell’energia

L’energia elettrica prodotta dall’ impianto fotovoltaico generalmente durante le ore di irraggiamento viene parte consumata all’interno dell’abitazione  e la restante parte ceduta alla rete pubblica.

Per massimizzare l’ autoconsumo soddisfando il fabbisogno energetico notturno e quindi il risparmio energetico dal proprio impianto fotovoltaico, sarà necessario immagazzinare l’e
nergia prodotta associando un sistema di batterie.

L’impianto fotovoltaico con il sistema di accumulo è composto dai seguenti componenti:

  • Modulo solare fotovoltaici esposti al sole generano energia elettrica,
  • Inverter: è un dispositivo elettronico che trasforma la tensione e la corrente da continua in alternata.
  • Batterie di accumulo: in essa viene accumulata l’energia proveniente dai moduli solari. Le batterie più utilizzate in questo momento sono quelle agli ioni di litio che ti permettono di accumulare una quantità maggiore di energia, ed hanno una durata di circa 20 anni.
  • Centralina Solare: regola la carica e la scarica delle batterie. E’ un pò il cervello dell’impianto, staccando il collegamento dei moduli – pacco batteria una volta raggiunto il limite superiore di tensione della batteria e staccando le utenze – pacco batteria nel caso in cui la tensione delle batterie scenda sotto un certo livello minimo, sotto il quale si andrebbe a danneggiare l’accumulatore.

I vantaggi di un impianto fotovoltaico con sistema di accumulo e quello di ridurre i consumi energetica dell’ 80%